Boycott Dolce & Gabbana? Renato Zero no.

Il Re dei Sorcini dice la sua sulla polemica riguardo le adozioni gay
10 aprile 2015
yes

#boycottDolceGabbana? Renato Zero proprio no.
Con un look total black smorzato da pochi tocchi di bianco e una curiosa mascherina da saldatore in viso, il Re dei Sorcini prende silenziosamente posizione sulla polemica sulle adozioni gay che ha tenuto banco il mese scorso.

Beccato tra le vie di Roma, Renato Zero ha dato vita a un insolito shooting fotografico in cui ha cercato, invano, di nascondersi ai paparazzi. Gli scatti lo mostrano mentre gusta un gelato, accorgersi dei fotografi e provare a coprirsi il volto con mani e mascherina: non vuole essere ripreso e si nasconde.

Non vuole dire nulla? Qualcosa in realtà Renato Zero la dice: che apprezza il brand Dolce&Gabbana. Parla chiaro la tshirt nera con l’applicazione di un cuore sacro grigio, Dolce&Gabbana appunto.
Un assist casuale? Quel che è certo è che il popolarissimo artista, che ha fatto del travestitismo e dell’ambiguità sessuale un punto saldo della proprio personaggio, pur non essendosi mai dichiarato apertamente come omosessuale, è diventato padre grazie all’adozione.
Ancora una volta “In medio stat virtus”.

tshirt
Prezzo 395,00€
Dolce & Gabbana
I prezzi sono indicativi e raccolti al momento della redazione dell'articolo


I CONSIGLI DI LOOK DA VIP
X

Boycott Dolce & Gabbana? Renato Zero no.

  • Renato Zero maglietta Dolce&Gabbana
  • Renato Zero maglietta Dolce&Gabbana 2
  • Renato Zero maglietta Dolce&Gabbana 3
  • Renato Zero maglietta Dolce&Gabbana 4
  • maglietta Dolce&Gabbana CUORE SACRO PASSAMANERIA