Serena Williams e la tuta dello scandalo

Critiche sulla catsuit nera: la tennista risponde per le rime e Nike la difende
29 agosto 2018
yes
Serena Williams Roland Garros total look Nike Guarda La Gallery
L'ANGOLO DELLA VIPERA
Pericolosamente sexy
Come lo indossa
Personalizzato
Non per tutti
8

IL NOSTRO GIUDIZIO

Chissà se Serena Williams, scegliendo l’outfit da indossare al Roland Garros, aveva immaginato il polverone che avrebbe sollevato? La sua catsuit nera, che già aveva fatto discutere in occasione del torneo di tennis di Parigi, è tornata sulla bocca di tutti da quando Bernard Giudicelli, uno degli organizzatori dello slam, ha dichiarato: “Penso che a volte si sia esagerato. L’abbigliamento di Serena di quest’anno, per esempio, non sarà più accettato, dobbiamo rispettare il gioco e il posto”.

Per tutta risposta, la tennista ha spiegato che dietro alla scelta del suo abbigliamento, realizzato apposta per lei da Nike, ci sono motivi di salute: l’outfit è stato pensato per attenuare i problemi di circolazione di cui la campionessa soffre a seguito della gravidanza, e per scongiurare il rischio di trombi. In più, da vera fashion addicted qual è, Serena Williams ci ha tenuto a sottolineare: “Prima di rivedere quella tuta ci vorrà un po’, quando si parla di moda nessuno vuole essere ripetitivo”.

Quando aveva indossato la tuta, lo scorso maggio, la tennista aveva raccontato come questa la facesse sentire invincibile, “forte e potente come una regina di Wakanda”, con chiaro riferimento a Black Panther, il celebre personaggio Marvel. In questi giorni Nike le ha fatto eco, con un emblematico post sui social in sua difesa: “Puoi togliere a un supereroe il suo costume, ma non gli toglierai mai i suoi superpoteri”. Il brand sportivo non è stata l’unica voce a levarsi a favore dell’ex numero 1 del tennis femminile: sono tantissimi a schierarsi con Serena Williams sul web, citando precedenti di tennisti in catsuit o in nero, e accusano Bernard Giudicelli di razzismo e sessismo. Anche l’ex presidente dell’Iran, Mahmoud Ahmadinejad, si è schierato con un tweet dalla parte della Williams: “Sfortunatamente alcuni Paesi, incluso il mio, non hanno capito il vero significato della libertà”, ha scritto.
La polemica sul dress code da adottare in campo, va detto, è tutta francese: a New York sono in corso gli US Open, e Serena sta gareggiando… in tutù.

LEGGI ANCHE:
>>>Serena Williams sposa con le Nike ai piedi<<<



I CONSIGLI DI LOOK DA VIP
X

Serena Williams e la tuta dello scandalo



HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com