yes

Bella, Kendall e Kylie porgono le terga al Met

Sul red carpet con abiti audaci in cui il lato posteriore era trionfalmente esposto

MORSO DELLA VIPERA
Adatto per questa occasione
Pericolosamente sexy
Un voto al colore
Non per tutte
5.25

IL NOSTRO GIUDIZIO

Il confine tra sensualità e volgarità è labile ed opinabile, e può generare commenti discordanti. L’eleganza invece, oltre che una dote innata, è anche un obiettivo da perseguire. Non tutte ci riescono, alcune non ci provano nemmeno. Poi c’è la trasgressione momentanea, di chi può permettersi gli abiti più chic al mondo, sapendo di indossarli meravigliosamente e sceglie comunque la volgarità: Bella Hadid e le sorelle Kendall e Kylie Jenner, al Met Gala.

In una gara di trasparenze, più vedo che non vedo, le tre hanno riscaldato gli animi con audaci creazioni in cui il lato posteriore era trionfalmente ed orgogliosamente esposto.
E’ stato arduo apprezzare in questi abiti le applicazioni gioiello, i ricami floreali e i dettagli stilistici: le forme del corpo, specialmente quelle retrostanti, hanno prepotentemente rubato la scena ai vestiti.

Difficile dire se il lato b di Kendall Jenner, ben visibile tra le maglie della rete La Perla, fosse più provocante di quello di Bella Hadid, evidenziato dalla catsuit di Alexander Wang. O se il Versace color carne di Kylie Jenner fosse meno audace del nero della sorella Kendall e dell’amica Bella. Ai posteri, o meglio ai posteriori, l’ardua sentenza.

LEGGI ANCHE >>>Met Gala 2017, le più estreme sul red carpet<<<