yes

Cannes, un festival di… grande caratura

Da Chopard a Bulgari fino a Cartier, i gioiellieri fanno a gara per adornare le star

gioielli Cannes 4

Ken Loach si aggiudica con “I, Daniel Blake” la Palma d’Oro, simbolo del Festival di Cannes. Il prezioso e ambitissimo trofeo, dal 1998 è realizzato nei laboratori di Chopard, in oro certificato “Fairmined”, per sviluppare una gioielleria sostenibile e responsabile.

Nell’arco di poco più di una settimana gravitano intorno al Festival di Cannes i gioielli più preziosi del mondo. Collier, bracciali, orecchini e anelli: più sono i carati e più sono contente le star. Dagli intramontabili diamanti ai coloratissimi rubini, smeraldi e zaffiri, i gioielli sono parte integrante di ogni outfit.
In occasione della 69esima edizione del Festival, de Grisogono ha svelato agli ospiti di un esclusivo party il più grande diamante grezzo mai estratto in Angola, una magnifica pietra di 404 carati che si distingue per la sua incredibile purezza ed assenza di colore. Ancora da definire il tipo di lavorazione cui verrà sottoposto e il tipo di gioiello cui verrà destinato.

Sfarzo e lusso a illuminare la Croisette: se è vero che le dive hollywoodiane brillano già di luce propria, è altrettanto innegabile che un prezioso da fiaba aiuta a far colpo tra i tanti look che affollano il red carpet. Sono molti i brand di alta gioielleria che puntano ad adornare le bellissime del cinema: Cartier, Chopard, De Grisogono, Piaget, Bulgari, Chanel e Atelier Swarovski.
E loro, da Julia Roberts a Julianne Moore, passando per Kate Moss, Valeria Golino e Kate Hudson (solo per citare alcune protagoniste di questo sessantanovesimo Festival) adorano coprirsi di creazioni opulente.
Pronta a sognare? Nella nostra gallery trovi tanti di quei carati da far girar la testa.

LEGGI ANCHE
>>>Amal vs Susan: a Cannes è sfida di spacchi<<<
>>>Promossa, bocciata, rimandata: i voti ai look della prima serata di Cannes<<<
>>>Valeria Golino, sideboob seducente a Cannes<<<