yes

La #pillowchallenge delle vip è una gara alla cintura più costosa

Dalla De Lellis alla Ferragni, la sfida del cuscino al posto del vestito (con accessorio firmato) impazza tra le star

la #pillowchallenge conquista le star

Impazza già da un paio di settimane su Instagram la #pillowchallenge, la gara social dove si utilizza un cuscino al posto dei vestiti. In questo lungo periodo di quarantena ogni occasione è buona per passare un po’ di tempo, è così che le immagini della challenge si sono moltiplicate nel giro di pochissimo. Anche le vip, italiane tanto quanto straniere, hanno subito accolto la sfida e si sono messe in posa coperte solo dai loro cuscini.

Se molte ragazze “normali” hanno stretto il cuscino in vita con nastri improvvisati, le star hanno trasformato la #pillowchallenge in una competizione per la cintura più esclusiva. Giulia De Lellis, tra le prima a cimentarsi nella challenge, si è messa in posa con rossetto rosso e una cintura di Dior. Stesso brand anche per il cane di Valentina Ferragni, Pablo, che posa sulla poltrona di fianco alla sua padrona, che opta per una cintura Versace.

Non manca l’ironia e se tante star fanno le patinate, Costanza Caracciolo ci riporta alla realtà e sorride sul terrazzo con un cuscino dalla federa viola e tanti prodotti per la pulizia della casa in vita. C’è poi chi al cuscino preferisce la tovaglia, come Katia Pedrotti, e chi il piumone, come Giulia Salemi (con cintura Gucci), che ci presenta la sua personale versione di #pillowchallenge.

Francesca Cipriani invece usa direttamente le mani per stringere il cuscino e coprire giusto l’indispensabile. La più chic è Elena Barolo che cinge la vita con un foulard Chanel. Nella #pillowchallenge c’è spazio anche per i bimbi, con il piccolo Filiberto Di Vaio, terzogenito di Mariano Di Vaio, che guarda in camera con cappellino azzurro e cintura Gucci. Baby influencer crescono. 

Related Posts

 

cintura
Prezzo 540,00€
Dior
cintura
Prezzo 270,00€
Gucci
cintura
Prezzo 490,00€
Versace
cintura
Prezzo 790,00€
Dior
I prezzi sono indicativi e raccolti al momento della redazione dell'articolo