yes

La principessa Beatrice e il suo matrimonio (segreto) all’insegna del riciclo

A tre settimane dalle nozze ha chiesto in prestito un vestito a nonna Elisabetta ma nemmeno le scarpe erano nuove e la tiara...

MORSO DELLA VIPERA
Come lo indossa
Adatto per questa occasione
Non per tutte
un voto al colore
7.5

IL NOSTRO GIUDIZIO
il matrimonio della principessa beatrice di york con edoardo mapelli mozzi

Il 29 aprile 2011 quasi due miliardi di persone hanno seguito in diretta tv il matrimonio da favola di Kate Middleton con il principe William. Un evento mondiale, entrato per sempre nell’immaginario collettivo. Niente di più diverso dal royal wedding andando in scena, a nostra insaputa, il 17 luglio 2020. La principessa Beatrice di York ha infatti sposato in gran segreto Edoardo Mapelli Mozzi, imprenditore inglese di origini italiane, già padre di un bambino, Christopher Woolf, nato nel 2016. 

La cerimonia segreta

Con le restrizioni in atto anche nel Regno Unito a causa della pandemia, la coppia aveva dovuto rimandare mesi fa le nozze, fissate in origine per il 29 di maggio. I due avevano annunciato di aver spostato l’evento al 2021 ma, complici gli alleggerimenti britannici di fine giugno, hanno optato per una cerimonia privata, di cui abbiamo avuto notizia solo a cose fatte. 

Pochi gli ospiti presenti, una ventina, che si sono ritrovati nella Royal Chapel di All Saints a Windsor e, successivamente, al Royal Lodge, la residenza dove la principessa Beatrice è cresciuta insieme alla sorella Eugenia. 

L’abito della sposa

Le foto rilasciate dalla casa reale sono un tripudio di fiori d’estate, amore e romanticismo bolo-chic. Gli unici presenti negli scatti, a parte gli sposi, sono la regina Elisabetta e il consorte Filippo. I due, a debita distanza, sorridono a Beatrice di York e a Edoardo. Ed è proprio alla Regina che la sposa ha chiesto in prestito un vestito, a pochi giorni dalle nozze. Pare che la principessa non fosse più convita dell’abito scelto in origine e, dopo la concessione di Elisabetta, abbia optato per una creazione del 1960 di Normal Hartnell, quello che fu lo stilista preferito della sovrana. La sarta di corte, Angela Kelly, ha avuto solo tre settimane per adattare il modello e renderlo consono per giorno del sì. 

Gli altri ricicli

Il vestito però non è l’unica cosa presa in prestito dalla principessa Beatrice che da Elisabetta ha ottenuto anche la Fringe Tiara, indossata dalla Regina proprio nel giorno delle sue nozze, il 20 novembre 1947. Una scelta non casuale, l’aver prestato un gioiello tanto carico di significato, confermerebbe le voci che parlano di profonda stima da parte della sovrana nei confronti della nipote. 

Per finire, anche le scarpe, un paio di Valentino scamosciate con borchie dorate, sono un riciclo. La principessa Beatrice le aveva già sfoggiate al matrimonio di William nel 2011 e a quello di Amedeo del Belgio nel 2015 e in chissà quante altre occasione mondane. Già ammorbidite da un decennio di camminate almeno non le avranno fatto venire le vesciche nel suo giorno giù importante. 

Related Posts