yes

Con la parrucca del Macellaio Alba Parietti diventa Tokyo

L'attrice rispolvera il caschetto del suo personaggio nel film cult per svelare la sua nuova passione

Alba Parietti con la parrucca a caschetto

“In due giorni mi sono sparata due serie da dieci de La casa di carta. Le serie televisive sono vere e proprie droghe soprattutto in tempi di Covid-19 e isolamento”. Una frase che in queste lunghe settimane di quarantena avremmo potuto scrivere tutti. Ci ha pensato Alba Parietti, che nei giorni scorsi è evidentemente diventata una fan della produzione spagnola.

Tra una passeggiata con il suo cane, tante foto nostalgiche e cene in famiglia, in quarantena Alba Parietti trova il tempo anche per un po’ di televisione. Lei che ha costruito proprio in la tv la sua carriera e che è da sempre uno dei personaggi più amati del piccolo schermo. 

La splendida Alba Parietti però, da attrice qual è, ha fatto di più, trasformandosi in uno dei protagonisti de La casa de papel. “Ho preso la parrucca del mio mitico film Il macellaio e da Alina con una sforbiciata delle 2 del mattino mi sono trasformata il Tokyo”. Nel film drammatico a sfondo erotico del 1998 la Parietti è una gallerista che intraprende un’appassionata storia extraconiugale con un macellaio appunto. 

Più di vent’anni dopo e quella parrucca a caschetto con la frangia torna utile ad Alba Parietti che, munita di forbice, la adatta a Tokyo, il personaggio interpretato dell’attrice Ursula Corbero nella serie tv. Alba regala ai follower una miriade di selfie sensuali dove ammicca maliziosa. “Faccia da mascalzona?”, chiede a un certo punto ai fan. Di certo la sua bellezza negli anni è rimasta immutata. 

Per tornare a La casa di carta, Alba Parietti rivela anche quale sarebbe il suo nome in codice. Nella storia infatti a ogni componente della banda di rapinatori viene assegnato il nome di una città, per non rendere pubblica la propria identità. Tra gli altri ci sono Rio, Berlino, Nairobi, Denver e, come già detto, Tokyo. “Io potrei essere: Roma? Milano? Torino ? Ma no io sarò Alba come sempre… sono perfetta dalla nascita per la serie, mi chiamo già come una città”. I produttori sono avvisati. 

Related Posts