yes

Philipp Plein perde la causa con Ferrari ma lui non ci sta

Il designer costretto a risarcire 300mila euro per l’uso improprio del Cavallino ma non è ancora detta l’ultima parola

philipp plein perde la causa con ferrari
Philipp Plein con le sue auto

A luglio 2019 lo stilista Philipp Plein aveva usato la sua pagina personale Instagram, che vanta 2,3 milioni di followers, per rivelare come la casa automobilistica Ferrari gli avesse mandato una lettera da parte dei suoi legali intimandogli di eliminare dai suoi canali social tutte le immagini che mostravano le loro vetture, associate ai prodotti del brand di moda. Il brand del Cavallino affermava anche di dissociarsi dal messaggio sessista e di mercificazione del corpo femminile che Plein promuoveva attraverso una serie di video con ragazze seminude che lavavano i mezzi del suo parco auto.  

Gli avvenimenti del 2019 però non sono i primi che riguardano Philipp Plein e Ferrari. Già nel 2018 infatti il marchio di Maranello aveva citato in giudizio la maison per uso illegale del marchio. Il designer aveva utilizzato durante una sfilata maschile delle auto di lusso, tra cui appunto delle Ferrari. Nei giorni scorsi il Tribunale di Milano ha emesso la sentenza. Plein dovrà rimuovere da ogni piattaforma tutte le immagini e i video che mostrano prodotti Ferrari. Lo stilista tedesco è stato anche condannato al risarcimento di 300mila euro per i danni arrecati, oltre alle spese legali, che ammontano a 25mila euro.

A pochi giorni dal verdetto però Philipp Plein ha fare delle precisazioni, su Instagram e mentre posa seduto sulla sua Ferrari 812 Superfast, ovviamente. “Ci tengo a dire che questa non è la sentenza finale, ho fatto appello e la prossima udienza sarà nella primavera del 2021”, ha scritto lo stilista. Plein ha poi aggiunto di essersi detto d’accordo a versare la somma stabilita solo se l’intero importo verrà devoluto in beneficienza. Ci sono tante persone in difficoltà e, secondo lui, non ha senso perdere tempo e, soprattutto denaro, nei tribunali. Ferrari si sarebbe opposta a questa proposta. 

Nel lungo post di sfogo Philipp Plein dichiara di essere ancora un appassionato di Ferrari. Negli ultimi cinque anni ne ha acquistate ben cinque, tre per lui, una per sua mamma e una per suo papà. Intanto però ha deciso di diversificare e si è buttato su una collaborazione con Mercedes-Benz, per la produzione di un modello limitato di G63 personalizzato con i suoi dettagli fashion. Il suv blindato è in vendita a partire da 550mila euro. Gli serviranno per pagare i danni al Cavallino?

Related Posts